Dislessia

MaCheLè utilizza il font di scrittura "OpenDyslexic": puoi scaricare anche tu il font gratis cliccando QUI.

sabato 22 agosto 2015

La mia prima biblioteca: I VEICOLI

I Sassi Junior (3)

La mia prima biblioteca: I VEICOLI

Sassi Junior è la prima casa editrice interamente dedicata all’ecologia: la carta e il cartone utilizzati per volumi e confezioni sono tutti riciclati o con certificazione di provenienza da foreste sostenibili, gli inchiostri sono ecologici e il cartone è lasciato dell’originale colore avana non sbiancato.

I Sassi Junior (5)

La collana “La mia prima biblioteca” offre diversi temi e oggi abbiamo scelto “I VEICOLI”: si tratta di una confezione a valigetta trasportabile, nella quale sono contenuti otto libriccini cartonati robusti e dalle illustrazioni accattivanti, che attirano sicuramente l’attenzione dei più piccoli.

I Sassi Junior (7)

Ogni libro, scritto e illustrato da Simon Miller, è dedicato a mezzi diversi: troviamo la polizia, i pompieri, la ruspa, l’ambulanza, la moto, l’auto da corsa, il camion e il trattore.

I Sassi Junior (8)

Il piccolo formato, particolarmente robusto, fa sì che i più piccoli possano accedervi agevolmente senza rovinare i libri: le piccole mani potranno facilmente girare le pagine grassocce e trovare personaggi divertenti e i mezzi preferiti.

I Sassi Junior (10)

Le scritte sono semplici e in rima, così da catturare meglio l’attenzione e concentrarla sulle figure e nella voce dell’adulto che legge: i bambini potranno imparare molte nuove parole e divertirsi a ripeterle assieme.

I Sassi Junior (12)

Consigliamo questi libri a bambini e bambine appassionate di motori: ideali dai due anni in poi, sono ottimi anche per le prime letture da soli grazie alla scelta dello stampato maiuscolo che rende facile l’approccio al lettore principiante.

I Sassi Junior (4)

***

La mia prima biblioteca: I VEICOLI

Simon Miller

SASSI Junior

14,90 euro

***

venerdì 21 agosto 2015

A cosa serve un sorriso

A cosa serve un sorriso

A cosa serve un sorriso

Con un sorriso puoi aprire di tutto,

una porta serrata o un cuore distrutto.

Con un sorriso, se viene da dentro,

puoi sollevare chi non è contento.

Con un sorriso e un animo buono,

puoi fare agli altri il più bel dono.

Con un sorriso puoi regalare

la gioia che hai dentro e il tuo buonumore.

Il sorriso è un’arma potente e infinita,

conservalo sempre, per tutta la vita.

Ci saranno momenti un po’ tristi e un po’ duri,

ma il sorriso c’è sempre negli animi puri.

Il sorriso si nutre di bontà e amicizia,

tiene lontane avidità e pigrizia.

Con un sorriso puoi vincere tutto,

quello che è buono, quello che è brutto.

Con un sorriso non sarai mai solo con te stesso,

i sorrisi servono sempre e sempre è adesso.

Sorridi alla vita e regala allegria,

donare se stessi è la cosa più bella che ci sia!

(di Ziricoccola)

giovedì 20 agosto 2015

Scende la sera (5 fiabe in rima + 1 da inventare)

Scende la sera

Scende la sera

5 fiabe in rima + 1 da inventare

“Scende la sera” è un libro di fiabe della tradizione messe in rima e rivisitate dall’autrice Maddalena Curti, che nella vita fa la veterinaria e ha scritto questo delizioso libriccino dedicandolo alla figlia Clementina “senza la quale queste fiabe non ci sarebbero mai state”.

Con grazia e maestria Maddalena Curti mette in rima storie della tradizione umbra, raccontatele dalla nonna per poi giungere fino a Clementina attraverso la sua voce.

Cinque fiabe della buonanotte sono opera dell’autrice, che ci lascia uno spazio e ci esorta a scrivere la nostra, per completare una raccolta di parole che nascono per portare sogni beati ai nostri bambini.

***

Scende la sera

Maddalena Curti

Graphe.it Edizioni

2011

47 pagine

5,00 euro

***

martedì 18 agosto 2015

Filastrocca dei libri

10505348_324892861038283_4053683693732907523_n
 
Filastrocca dei libri
 
Libri di carta e di cartone,
di storie vecchie e di storie nuove,
libri di elfi, di streghe, di maghi,
di cavalieri che combattono i draghi.
Libri di terra, di animali e di piante,
che fanno da sempre un rumore assordante,
libri di giochi, libri di festa,
storie che fanno girare la testa.
Racconti paurosi e di fantasia,
che prendon la noia e la portano via,
parole del mondo, di paesi lontani,
che giocano e volano come aeroplani.
Fiabe che leggo in solaio e in cantina,
viaggi che faccio da sera a mattina,
libri da nanna, libri felici,
per sempre nostri, per sempre amici.
 
(di Ziricoccola)

venerdì 14 agosto 2015

Un signore maturo con un orecchio acerbo ( di Gianni Rodari)

Gianni Rodari

Un signore maturo con un orecchio acerbo

Un signore maturo con un orecchio acerbo
Un giorno sul diretto Capranica-Viterbo
vidi salire un uomo con un orecchio acerbo.
Non era tanto giovane, anzi era maturato
tutto, tranne l'orecchio, che acerbo era restato.
Cambiai subito posto per essergli vicino
e potermi studiare il fenomeno per benino.
Signore, gli dissi dunque, lei ha una certa età
di quell'orecchio verde che cosa se ne fa?
Rispose gentilmente: - Dica pure che sono vecchio
di giovane mi è rimasto soltanto quest'orecchio.
E' un orecchio bambino, mi serve per capire
le voci che i grandi non stanno mai a sentire.
Ascolto quel che dicono gli alberi, gli uccelli,
le nuvole che passano, i sassi, i ruscelli.
Capisco anche i bambini quando dicono cose
che a un orecchio maturo sembrano misteriose.
Così disse il signore con un orecchio acerbo
quel giorno, sul diretto Capranica-Viterbo.
Gianni Rodari

giovedì 13 agosto 2015

Progetto “Letture Animate” a cura di MaCheLè nelle scuole Primarie di Sala Bolognese

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (3)

Progetto di letture animate per le Scuole Primarie di Sala Bolognese a cura di Mamme Che Leggono (MaCheLè) in collaborazione con Associazione Sala Presente, I.C. Andrea Ferri e Biblioteca Comunale di Sala Bolognese - a.s. 2014/2015


Lettura di albi illustrati su amicizia e integrazione, coinvolgendo i bambini e riflettendo sull'importanza del rispetto di se stessi e degli altri per poter vivere serenamente nel gruppo.


Scuole e classi interessate:

  • Scuola Primaria Padulle (3°B)
  • Scuola Primaria Osteria Nuova (1°A, 1°B, 2°A, 2°B, 3°A)

 

Numero incontri:

2 per ogni classe (durata incontro: 1 ora), TOTALE: 12 ore

 

Date incontri:

  • 2/3/16/17 febbraio 2015

  • 5/19 marzo 2015

  • 15/22 maggio 2015

 

    Albi illustrati letti:

  • "L'amico del piccolo tirannosauro" (Florence Seyvos/Anais Vaugelade)

  • "Gisella pipistrella" (di Jeanne Willis/Tony Ross)

  • "C'era tante volte una foresta" (di Elisa Gèhin)

  • "Piccola Macchia" (di Lionel Le Néouanic)

  • "Elmer l'elefante variopinto" (di David McKee)

  • "Elmer e l'arcobaleno" (di David McKee)

  • "Gli Snicci" (di Dr. Seuss)

  • "La battaglia del burro" (di Dr. Seuss)

  • "Ranocchio e lo straniero (di Max Velthuijs)

  • "Ranocchio è un ranocchio" (di Max Velthuijs)

  • "Neve" (di Olga Lecaye/Grègoire Solotareff)

  • "Pappagallini gialli pappagallini blu" (di Manuela Monari/Silvia Vignale)


FOTO

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (1)

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (2)

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (4)

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (5)

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (6)

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (7)

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (10)

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (11)

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (12)

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (13)

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (14)

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (15)

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (16)

Letture Scuola Primaria Osteria - 19 marzo 2015 (17)

martedì 11 agosto 2015

Sogno

Sogno[6]

 

SOGNO

Guardo lontano

il cielo stellato

tendo una mano

rimango impigliato

nella rete di stelle

che è il firmamento

ma quanto sono belle

son proprio contento.

Da qui sopra il mondo

è molto più calmo

è davvero tondo

e mi sta sul palmo

la mano lo prende

lo fa girare

risale e discende

va su e giù anche il mare.

Dopo un poco lo poso

ho già giocato abbastanza

apro gli occhi confuso

nella mia stanza.

E’ stato solo un sogno

questo giocare infinito

ho perso il mio regno

e non ho ancora capito.

(MaCheLè)

lunedì 10 agosto 2015

Storie a Piedi Scalzi: IL FANTASMA

Il fantasma

Questa storia a piedi scalzi “horror” è stata inventata da Riccardo, in un pomeriggio di marzo 2014.

***

Il fantasma

C'era una volta un temporale e il guardiano del faro era dentro al faro.
Mentre toccava una leva, un fulmine colpì la cima del faro e la leva, facendo da conduttore, fulminò il guardiano.
Il guardiano resuscitò, ma non era più un umano: era un fantasma!
Duecento anni dopo, dei piccoli esploratori sbarcarono su quell'isola, si persero nella foresta e venne un temporale.
Videro un faro e, pensando che fosse un riparo sicuro, ci entrarono.
La porta si chiuse dietro di loro, sentirono un fruscio: qualcuno aveva acceso il faro, perché videro una luce accecante.
Una cosa era sicura: non erano soli, c'era qualcun altro.
Salirono le scale, andarono ai comandi.
Il fantasma li catturò uno per uno.
Il fantasma visse soddisfatto e immortale.

Progetto “Storie a Piedi Scalzi”

Storie a piedi scalzi

Progetto “Storie a Piedi Scalzi”

Le “Storie a piedi scalzi” sono inventate dai bambini, dettate da loro e trascritte dalle Mamme Che Leggono.

Le “Storie a piedi scalzi” nascono quando meno te lo aspetti, mentre te ne stai sdraiato su un prato, accovacciato in un angolo, arrampicato su un albero.

Le “Storie a piedi scalzi” fanno capolino in ogni stagione, come i fiori colorati in Primavera, le zanzare fastidiose in Estate, le foglie secche in Autunno e la neve candida in Inverno.

Ogni tanto vedrete spuntare una “Storia a piedi scalzi” su questo blog, perché alle Mamme Che Leggono piace leggere, ascoltare e inventare storie, proprio come ai bambini e alle bambine che hanno incontrato nel loro mondo di storie matte.

Le Mamme Che Leggono sono sicure che le “Storie a piedi scalzi” vi piaceranno… ma fate attenzione: le “Storie a piedi scalzi” sono contagiose e tenete carta e penna accanto a voi… perché appena avrete finito di leggerle verrete assaliti da una gran voglia di scriverne una, cento, mille!

L’unica maniera per guarire è scatenare la fantasia e scrivere la vostra storia a piedi scalzi da soli o con gli amici, al mare o in montagna, quando fa freddo o quando fa caldo… e leggete, leggete, leggete tantissimi libri, amici fidati per scrittori in erba!

Se avete scritto la vostra “Storia a piedi scalzi” e ce la volete inviare, scrivete una mail a:

mammecheleggono@gmail.com

Inserite il vostro nome, la storia, dove, come e quando l’avete inventata (tipo: mi chiamo Cicoria, ho 72 anni, frequento la seconda elementare e ho inventato la mia storia durante una ventosa giornata d’autunno, sull’amaca di casa mia, mentre mi stavo scaccolando… cose così, giusto per fare un esempio insomma!).

Le “Storie a piedi scalzi” verranno pubblicate sul blog e, a giudizio insindacabile delle Mamme Che Leggono verranno premiate con una pioggerellina di marzo improvvisa e una folata di vento a Ferragosto direttamente a casa vostra.

P.S.

Non sono ammesse lamentele di alcun tipo (ne abbiamo abbastanza dei nostri figli!) e non sarà possibile restituire i premi ricevuti.

***

STORIE A PIEDI SCALZI GIA' PUBBLICATE

Il bambino che capisce gli alberi
Il pino silvestre
I bambini del parco
Il gatto con i baffi
La Talpa e lo Scorfano
Il Cuculo Inventore
Il Bruco e la Farfalla
Il Merlo e il Pettirosso
Il fantasma
La Primavera gialla, verde e nera

LA MAMMA FILASTROCCA

La Mamma Filastrocca


La Mamma Filastrocca
 
La Mamma Filastrocca
è furba, mica è sciocca,
legge storie di qua e di là
a bambini di tutte le età,
porta i libri sempre con sé,
adora la torta e beve il tè
usa i libri per ogni occasione,
spesso li mangia a colazione.
Li legge in auto, sul bus e sul treno,
non ne è mai sazia e fa sempre il pieno.
Legge di tutto, chissà perché,
di sicuro le piace leggere a me.
A me che vivo di storie di carta,
cucite da mamma come fosse una sarta,
me le cuce addosso senza ago e filo,
sembran leggere, ma pesano un chilo.
Soffici storie di zucchero filato,
che spesso mi fanno trattenere il fiato.
Mamma le riempie di gioia e fantasia
... mi abbraccia stretto e voliamo via!
 
(Di Ziricoccola)

domenica 2 agosto 2015

Laboratorio di percussioni a cura del gruppo MarakatimbA: che ritmo!

Laboratorio di percussione - 1 agosto 2015 (13)

Ieri pomeriggio ci siamo divertiti tantissimo al laboratorio di percussioni a cura del gruppo MarakatimbA​!

La sera i bimbi avrebbero dovuto suonare con il gruppo in piazza, ma purtroppo la festa è stata rimandata a causa del temporale che si è abbattuto su Padulle… speriamo si possa replicare al più presto!


Guarda i video:

sabato 1 agosto 2015

FESTA IN PIAZZA A PADULLE 1 AGOSTO 2015

 
FESTA IN PIAZZA A PADULLE - 1 AGOSTO 2015
 
  • ORE 17: LABORATORIO GRATUITO DI PERCUSSIONI PER BAMBINI. Prenotazioni: 051 6822535
  • ORE 21.00 SPETTACOLO DEI MARAKATIMBA PER LE STRADE DI PADULLE
  • DALLE 21.00 NOI SAREMO ALLO STAND DEL MERCATINO DEI LIBRI PER RACCOGLIERE FONDI PER LA BIBLIOTECA: PARTECIPATE NUMEROSI!!

FESTA 1 AGOSTO 2015 PADULLE (3)

FESTA 1 AGOSTO 2015 PADULLE (4)

FESTA 1 AGOSTO 2015 PADULLE (5)

FESTA 1 AGOSTO 2015 PADULLE (6)

FESTA 1 AGOSTO 2015 PADULLE (7)

FESTA 1 AGOSTO 2015 PADULLE (8)

FESTA 1 AGOSTO 2015 PADULLE (10)

FESTA 1 AGOSTO 2015 PADULLE (11)

FESTA 1 AGOSTO 2015 PADULLE (12)