Dislessia

MaCheLè utilizza il font di scrittura "OpenDyslexic": puoi scaricare anche tu il font gratis cliccando QUI.

Chi siamo



Chi siamo?
Il gruppo volontario "Mamme Che Leggono" è nato nel 2010 per promuovere il piacere per la lettura e lo stare insieme.

Fino al 2015 ogni giovedì pomeriggio, dalle 15 alle 19, una ventina di bambini/e e relativi genitori si sono incontrati in biblioteca per fare merenda, leggere insieme e divertirsi con un laboratorio creativo realizzato con materiali di scarto dalle volontarie Monia e Colette.


Dopo un po' sono nati il blog "www.mamme-che-leggono.blogspot.it" e la pagina facebook "www.facebook.com/machelefanpage", in cui sono documentati tutti i progetti, le attività, le idee e i consigli di lettura del gruppo.



MaCheLe' svolge attività di promozione alla lettura, proponendo gratuitamente ogni anno letture animate e laboratori legati a libri, arte e natura alle tre Scuole dell'Infanzia e alle due Scuole Primarie di Sala Bolognese.

  

MaCheLe' ha avviato anche il progetto "Orto Didattico" (OrtoQua): Monia, Colette e altri volontari hanno creato negli anni un'area di forestazione (con piante autoctone e frutti antichi) e un orto didattico biologico su un appezzamento concesso dal Comune di Sala Bolognese, organizzando incontri con le Scuole dell'Infanzia e Scuole Primarie per far conoscere ai bambini i vari aspetti del ciclo naturale delle piante e degli insetti.
Nel corso degli anni, in alcune scuole del territorio MaCheLe' ha contribuito alla realizzazione di orti scolastici, dal Nido alla Scuola Media.

 
 

Dal 2015  il gruppo volontario "Mamme Che Leggono" si è trasformato in "MaCheLe'" e lo spazio del giovedì pomeriggio in biblioteca è stato denominato "Io ci sono e tu?" (dedicato alla fascia 11/14 anni), creando uno spazio ricreativo e coinvolgendo ragazzi e ragazze in laboratori e attività gratuite per promuovere la cittadinanza attiva anche nei più giovani.


Seguiti dalle volontarie Monia e Colette (in collaborazione con l'Amministrazione Comunale ed altre Associazioni del Comune di Sala Bolognese) i ragazzi e le ragazze hanno partecipato a progetti sulla legalità, l'Europa, letture corali in occasione di intitolazioni a parchi dedicati a vittime di mafia e alle celebrazioni del 25 aprile.

     
In questo periodo Monia ha cominciato a collaborare con diverse case editrici italiane, pubblicando recensioni sul blog di MaCheLe': una volta recensiti i libri vengono donati alla Biblioteca Comunale di Sala Bolognese.


Da ottobre 2017 le attività di "Io ci sono e tu?" si sono trasferite a spazio13 (spazio condiviso da diverse associazioni e dedicato alle attività dedicate ai più giovani): la fascia di riferimento è rimasta 11/14 e le attività ricreative proposte sono in maggioranza libere (musica, giochi, discussioni, stare insieme), anche se sono previsti progetti con altre associazioni del territorio.


A fine anno scolastico MaCheLe' partecipa alle feste delle scuole del territorio che lo richiedono e dona tutto il ricavato del proprio mercatino al plesso scolastico che ospita la festa per l'acquisto di materiale scolastico, finanziamento progetti e nuove tecnologie.


Le nostre attività gratuite e le donazioni sono finanziate interamente dai Mercatini di Natale di MaCheLe': Monia e Colette per tutto l'anno preparano manufatti completamente realizzati a mano e con prodotti di riuso e riciclo da vendere nel mercatino.

 

Dal 2018 partirà il progetto "Il Club di MaCheLe'", sempre a cura delle volontarie Monia e Colette: non essendo un'associazione, ma solo un gruppo informale e appassionato, MaCheLe' ha bisogno di fondi per portare avanti tutti i progetti e le attività che propone.


La passione non ci manca: attraverso il crowdfounding cerchiamo persone sensibili alle nostre attività che vogliano far parte del nostro "Club" e sostenerci.
Riassumendo, ecco i nostri progetti principali:
                 
Se deciderai di sostenerci, la nostra avventura diventerà anche la tua avventura!


Perché tutto questo?

Il nostro scopo è divertirci insieme, godere dei momenti comuni come un arricchimento, condividere la grande passione per i nostri figli e per i libri.

La voce dei libri è importante, apre la mente e fa viaggiare i pensieri, forma persone in grado di scegliere, libere e consapevoli.